JOHNNY

Quando hai un problema, per affrontarlo bene, dovresti pensare, poi agire. Non lo dico io, lo dice un libro di psicologia, oltre che il buon senso. Ci son persone con l’equilibrio tra pensiero e azione. Madonna ti vien da pensare, quando le vedi. Matematici, considerano il problema, vedono se riescono sostenere le conseguenze e via. Tràc tràc, fatto. Sembra quasi facile, come quando vedi uno che suona bene il piano Cazzata ti dici, lo faccio anch’io. Poi ti metti alla tastiera facile un cazzo. Queste persone qui coll’equilibrio son poche. Poi ci son le sfumature e gli stremi, come in politica. Io son nelle sfumature del pensiero, a volte cado negli estremi. Johnny è nelle sfmature dell’azione, a volte cade negli estremi. Io le persone coll’azione mi fanno morire. Mi fanno morire perchè le guardi da fuori, non pensano a quello che fanno mai, son sempre lì che tentano di rimettere insieme i pezzi, fan danni e via di nuovo a rimettere insieme i pezzi, sempre di corsa quelli coll’azione. Quelli col pensiero invece lenti, quelli col pensiero. Quelli col pensiero vita noiosa, a forza di prevedere le conseguenze. Pochi problemi, quelli col pensiero, ma quando arrivano sembran cose insormontabili che nessuno ce li ha, quei problemi lì.
Questo per spiegare perchè c’è l’odio-amore con Johnny. Io vicino a Johnny più di quindici minuti mi vien l’ansia mi vien da dire Pensa un po’, perDio, ti costa così tanto? Johnny vicino a me più di quindici minuti le vien la noia le vien da dire Muoviti un po’, perDio, ti costa così tanto? Sì, ci costa così tanto.

Non capisci una mazza? evidentemente ti sei perso un po’ di passaggi:
Le origini
Johnny
Johnny Strikes Back

Annunci