L’AMICIZIA E’ UNA COSA CHE VA COLTIVATA.
COME L’ANGURIA.
Soundtrack: Dave Matthews Band – Ants Marching

In quella han portato fuori l’anguria. Che, voglio dire, anche loro, in mezzo ad una guerra di gavettoni, un’anguria non la porti fuori, però non è che son qua a dar colpe agli altri. Ma cominciamo dall’inizio.

Ero ad un campeggio estivo con un mio amico. Mi ricordo che a questo campeggio un giorno che eravamo tutti in costume, ci siam messi a lanciarci i gavettoni, in quella han portato fuori l’anguria e abbiam cominciato a lanciarci l’anguria a fette. Che noi il terzo mondo sapevamo neanche cos’èra, all’epoca. Oddìo, non che adesso, ma comunque. Io mi ricordo che c’èra la ragazza che mi piaceva (che questa è una costante della mia vita che mi piacciano le ragazze, mi sembra di ricordare). Io mi ricordo che quella ragazza che mi piaceva tanto era in un angolo che mi guardava, davanti avevo il mio amico che eravamo anche in squadra assieme, il mio amico e io, nella guerra dell’anguria che prima era la guerra dei gavettoni.
E non ho esitato un momento.
Ho preso l’anguria ancora da tagliare che era di quelle economiche che le lesciano nell’acqua le ore sono enormi, da chernobyl gliele spedivano, e glel’ho lanciata nella schiena, al mio amico. Non ho esitato un secondo, anche mentre lo facevo, mai. Ho vissuto d’istinto, niente pensiero.
Quel campeggio è finito che il mio amico non era più mio amico, e la ragazza che mi piaceva se l’è fatta lui.
Ecco, a me mi sembra che tutta la mia infanzia io l’ho passata a tirare angurie nella schiena alle persone. E’ per quello che adesso far le cose, vado coi piedi di piombo.

Annunci