BASTA PARLARE DI ME,
PARLIAMO DI ME

ATTENZIONE! QUESTO POST NON HA ECONOMIA NARRATIVA, NON E’ SCRITTO PER ESSERE LETTO, E’ SOLO UN NOIOSISSIMO RESOCONTO. CI SI SCUSA COLLA NORMALE UTENZA DI QUESTO BLOG, LE TRASMISSIONI RIPRENDERANNO AL PIU’ PRESTO.

Giusto un attimo, il tempo di dire che ieri son stato in un posto che tutti si aspettano che dico com’è stato quel posto. No, io dico di come sono stato io. Perchè son stufo che mi metto sempre da parte.

Era un po’ che il gusto della cazzata l’avevo perso.
Mi chiama Brù che sto scegliendo un libro. Ti invito a cena che devi fare la mia ragazza. Si può rifiutare una proposta del genere? Pronti, gli dico, e poi vado avanti a scegliermi il libro. Io comprare i libri guardo sempre la prima pagina e una in mezzo. Quelli che guardano l’ultima, quelli lì li ucciderei in piazza perchè son gente senza sogni, quelli che leggono l’ultima pagina dei libri. Non hai rispetto se fai una cosa del genere. Alla fine ho preso “Venezia è un pesce” del Tiziano Scarpa, che tutti me ne parlano, volevo leggerlo, se tutti ne parlano.

La sera c’èra questa festa dei bloggers, viene Mardin che ne sa una più del diavolo, se vuoi ti presento Tiziano Scarpa, mi dice. Non so chi è, le dico io, ho comprato un libro suo sei ore fa. Ah, mi fa lei, e le vedo una lucina strana negli occhi come se mi aveva fatto un etilotest, e si era accorta che ero ancora troppo sano per mettere in atto il suo diabolico piano architettato in mesi e mesi di lunghi appostamenti.

Poi ho visto Brù che aveva un cartellino sulla testa tipo le nuvolette dei fumetti che c’èra scritto: mi avrà scambiato per il dessa. Parlava con una donna.

Poi son andato a cantare Torpedo Blu davanti ad una telecamera.

Poi ho visto Brù che aveva un cartellino tipo le nuvolette dei fumetti che c’èra scritto: Però che tette. Parlava con un’altra donna.

Poi ho fatto dei disegni che ho acquerellato colla kaipiroska alla fragola. Brutti, ma brutti.

Poi ho visto Brù che aveva un cartellino tipo le nuvolette dei fumetti che c’èra scritto: Adesso la bacio. Parlava con un’ altra donna.

Poi ho corteggiato parmachiara. Ma in realtà miravo a suo fratello.

Poi ho visto Brù che era seduto da solo senza nuvoletta.

Poi ho constatato che la Nike cià un culo proprio bello e dà l’idea di sodo, a vederlo. Anche il finestraio era d’accordo. Per cui nike, è tutta colpa sua.

Dopo a metà serata arriva Mardin mi fa un altro etilotest cogli occhi, sorride, mi prende per mano che son tutto inebriato dall’etile, mi porta al cospetto di uno che anche lui mi sa che un due punto otto non glielo toglieva nessuno, e mi fa che quello lì è TizianoScarpa QuelloDeiLibri.
Sorride lei.
Sorride lui.
Sorrido io.
Sembriamo che aspettiamo di fare una fototessera.

Poi a parlare per primo sono io che gli porgo la mano e gli dico:
– Sai cosa?
– No, mi fa, il Tizzi.
io lo guardo con aria da intellettuale e lui già ride
РVenezia, a parer mio ̬ un pesce.
– Eh, mi fa lui, e ride che non pensavo che gli scrittori veri ridevano per davvero. E’ per quello che dico che c’aveva il due punto otto nel sangue.
– No dall’alto, dico, se guardi, è un pesce. Tipo su una cartina, un pesce sembra.

Mentre vado via Che figure mi fate fare, gli faccio al Mullà, mavà, mi dice lui, che hai fatto un figurone, sei stato brillantissimo. Così, convinto, senza sarcasmo. Sarà.

Poi ho constatato che la nike anche se siamo fuori da un locale fumosissimo, anche se son le tre di notte, anche se son cose non proprio facili facili cià una voce bellissima. Poi quando mi tiene per il bavero e mi canta Rosa Passos se non la bacio è solo perchè per certe cose son piccolo, io.

Poi pollivù è sempre pollivù.

Poi la Nike mi porta a casa in macchina e scopro che nella vita precedente faceva gare di rally.

Poi mi sveglio con i postumi dell’ardua sentenza del post scorso che si fanno sentire e penso che ho dimenticato un sacco di persone tipo mascia tipo rotaciz tipo sù tipo papoff tipo un sacco e chiedo perdono. D’altronde pensate pure che l’ho fatto apposta, sono la blogstar più sconosciuta del mondo, e di conseguenza vi ignoro in questo modo barzotto.

Bè, ragazzi, a tutti, GRAZIE.

PS: un occhio attento dal post evince che potrei essere gay, andando a cena con broono e mirando al fratello di parmachiara. Niente di più errato. Son solo modi di dire.

Annunci