IL VACCINO CONTRO L’ODIO
Soundtrack: Nine Inch Nails – Hurt (aco)

Fu nell’agosto del duemilacinque, che il professor I. Hate inventò e sperimentò in segreto prima sugli animali poi sull’uomo, il primo vaccino contro l’odio. Con risultati strabilianti la sua ricerca venne pubblicata su riviste di settore provocando un focolaio tra gli studiosi. Il vacino millantava infatti proprietà quasi magiche: un’iniezione del vaccino e due seguenti richiami a distanza di cinque anni potevano annullare permanetemente la carica emotiva che scatena l’odio senza peraltro evidenziare alcun effetto collaterale rilevante. Inutile dire che si susseguirono discussioni interminabili sull’eticità di un simile prodotto, discussioni che erano solo il preludio al successo mondiale dello stesso, quando nel 2008 venne commercializzato.

Nel Gennaio 2009, visti i risultati strabilianti della terapia e visto il costo quasi irrisorio del vaccino, i rappresentanti di tutte le nazioni del mondo riuniti in un Comitato Speciale Per la Pace Globale, resero il vaccino gratuito per tutti.  

Si osservò una diffidenza reciproca tra i vari paesi: tutti avevano paura che una volta annullato l’odio non avrebbero potuto più difendersi da un evantuale attacco altre popolazione che non avessero assunto il vaccino come previsto. Alla fine del gennaio 2009 il vaccino venne reso obbligatorio. In tutto il mondo.

A distanza di alcuni anni, studi di laboratorio hanno evidenziato come amore e odio siano in realtà due istanze della stessa forza interiore che muove tutti gli uomini.

La razza umana è ad oggi sull’orlo dell’estinzione.

Fine dei comunicati.

Annunci