TUTTA LA VERITA’,
NIENT’ALTRO CHE LA VERITA’
(al massimo qualche sciocchezza, giusto per colorire).

Succede ad un certo punto che uno sta facendo una cosa e si accorge che quella così com’è non gli piace. Prima gli piaceva, adesso non gli piace più. Siamo uomini. Se siete delle persone normali, allora vi adeguate, smettete di farla, ne fate un’altra, finisce così. Se siete come me, passate le seguenti fasi:

1) spendere un sacco di tempo a negarsi il fatto che quella cosa non ci piace più. Poi: farsene una ragione.

2) spendere un sacco di tempo per cercare di capire, per poi capire che non c’è niente da capire. Quindi: farsene una ragione.

3) spendere un sacco di tempo a pensare di aver sbagliato qualcosa, poi: farsene una ragione.

4) spendere un sacco di tempo a rimuginare sul passato. Poi: capire che è passato e quindi: farsene una ragione.

I più acuti di voi noteranno l’enorme dispendio di energie e di tempo che comporta il metodo dessa©  e il minimo comun denominatore nella soluzione delle varie fasi: il farsene una ragione.

Questo per dire che io non sono un disegnatore.

Non nel senso che non lo sarò mai.

Non nel senso che non lo sono ora.

Nel senso che non lo sono mai stato.

Nel senso che non sono mai stato solo quello.

Adesso resta solo di cercare un nuovo titolo per il blog.

Annunci