SONO CONTRO LA LIBERTA’ DI PAROLA
Soundtrack: Idlewild – American English

   Io una volta dei dizionari, mi fidavo.

Io ho sempre creduto che alla fine, nelle parole – proprio dentro – c’è la risposta. Ho sempre pensato che se tu in fondo hai l’umiltà di accorgerti che non è solo che non hai chiaro cos’è una cosa, ma che addirittura non sai cosa vuol dire la stessa parola che la rappresenta, io ho sempre pensato che se avevi questa umiltà, alla fine sul dizionario trovavi una spiegazione.

Per esempio io una volta uscivamo dalla palestra, un mio compagno di classe era un ragazzo di colore puzzava tantissimo in tutte le circostanze ma fuori dalla palestra lo faceva in una maniera esagerata. Io non son riuscito a trattenermi dal dirglielo Senti, gli ho detto, ti puzzano le ascelle. Lui mi ha guardato malissimo e mi ha detto che ero razzista.
A me allora il dubbio m’è venuto, che ero stato razzista. Così son tornato a casa, ho letto il dizionario alla voce razzismo, e tremavo e avevo paura, e c’era scritto:

atto dell’utilizzare la razza come discriminante tra persone


Ho riflettuto molto, ho detto al mio compagno di palestra di colore, ma te, mi spiace dirtelo, ma puzzavi anche se eri di tutti i colori dell’universo. Cioè, non è che adesso se sei nero allora hai privilegi particolari che puoi andare in giro e puzzare e devo anche avere i sensi di colpa del razzismo, gli ho detto. Lui non l’ha presa bene, ed è quel giorno che son tornato a casa a vedere la voce SCORTESE, sul mio dizionario. E in effetti sì, io ero lì.

• • •

Per chiudere volevo dire che io una volta del dizionario mi fidavo. Perchè era scritto da persone che di lavoro scrivevano dizionari e, se scrivevano una cazzata, venivano sommersi di lettere di gente che li voleva morti.

Oggi c’è Wikipedia, in cui ogni persona saggia o ignorante che sia può dire la propia. Non importa come o per quale scopo dica quello che dice, non importa se sottintenderà qualcosa o se ometterà ad arte qualcosa, ma la sua parola varrà alla stessa stregua di quella di un professionista. E’ grazie a questo che le definizioni diventano molli e dilungate, talmente dilungate che per copiare qui quella di razzismo la devo riassumere, ma vi prego andate a leggerla:

chi ha un atteggiamento intollerante verso persone di razza diversa

e io di colpo a distanza di otto anni, quel giorno fuori dalla palestra da scortese son diventato razzista.

Annunci