IL VUOTO DI NESSUN SENSO
Soundtrack: Kaiser Chief – Spanish Metal

Io sono assolutamente convinto che ci sia qualcosa di profondamente sbagliato nei meccanismi sozzi che il denaro crea, ne sono proprio convinto. Sono anche convinto che il marketing così com’è, in questo periodo qua che è tutto un po’ allo stato brado, abbia qualcosa che non va. Sfioro l’idea che non vada ma se me lo chiedi io non è che ho delle proposte, non è che io sappia come dovrebbe andare. Io l’unica cosa che credo è che sia una di quelle cose alle quali non si può essere contrari, credo che sia una di quelle cose che succedono e che bisogna forse regolarla, ma non si può essere contrari. O meglio: non è che non si possa, è piuttosto che non ha molto senso, essere contrari, per come la vedo io. Però poi la Rai negli anni ottanta acquistò Dallas.

Bisogna infatti dire a questo punto del discorso che negli anni ottanta la Rai acquistò Dallas. Lo acquistò per un sacco di soldi e lo fece come la Rai spesso fa le cose ancora adesso: con poca convinzione. Si mise quindi a mandare in onda le puntate in disordine e ad un certo punto, visti gli scarsi risultati, sospese la messa in onda. Così Mediaset lo acquistò, lo mandò in onda per la prima volta ordinato, e anche in Italia Dallas fu un successone.

Ora quello che voglio dire è che se davvero per certe persone le cose non hanno senso, allora preferisco che sia così, una cosa stupida e noiosa di soldi, piuttosto che una cosa imprevedibile, una cosa vuota. Preferisco un senso idiota che nessun senso. So che non è granchè, so che non è quello che scelgo per me o che insegnerei ai miei figli, però se proprio devo scegliere tra le due, preferisco un senso vuoto che il vuoto di nessun senso.

E stavolta son davvero curioso di leggere il tuo commento.

Annunci