Ero al bar l’altro giorno e c’era un tipo con una ragazza seduto di fianco a me, e la ragazza era di quelle che non riesce a parlare senza criticare e continuava a dire al ragazzo che aveva fatto troppe briciole e allora il ragazzo le aveva risposto Io sono il re delle briciole, e poi aveva continuato a dire Sono il re delle briciole anche quando lei se ne era andata a pagare, Sono il re delle briciole, continuava, Sono il re delle briciole.

Ecco io quella mattina lì, si vede che sto lavorando troppo, ma mi è venuto un momento un po’ di tristezza, e ho pensato che il mondo è un posto difficile se anche una cosa insulsa come una briciola ha bisogno di qualcuno che le dica cosa deve fare.

Annunci