Decidiamo da Mosca di andare al sud, nelle città dell’Anello D’Oro (Vladimir e Suzdal), e di andarci tramite treno (un’ora e mezza). Il giorno prima, già che siamo di strada per la stazione, decidiamo di fare un salto a comprare i biglietti, cosa che si rivela più complicata del previsto.   Ed é qui che parte la colonna sonora: Prendere un treno in russia é cosa degna di attenta pianificazione anche per un russo, figuriamoci per un turista. In primis ogni indicazione alla stazione di Mosca é scritta in cirillico e solo in cirillico, cosa cui ci si abitua in fretta e che con un po’ d’esercizio, devo dire, risulta più facile di altre lingue a noi più vicine (tipo il tedesco). Per entrare…